Come tagliare le siepi al meglio: guida, info, video

1
2
3
4
5
Alpina 252900000/14 Tagliasiepe a scoppio HTJ 550, 24.5 cc, Giallo, Lunghezza della lama 60 cm,...
TEENO Tagliasiepi Elettrico 710W Professional Tagliasiepi Lunghezza della Lama 61cm Distanza tra...
Einhell GH-EH 4245 Tagliasiepi Elettrico, 420 W, 230 V
Einhell 3403200 GC-HH 5047 Tagliasiepi Telescopico Elettrico, Taglio 470 mm, Distanza Denti 20...
Einhell 3403742 GC-Eh 5747 Tagliasiepi Elettrico, 3100 G, Nero/Rosso, 570 W
Alpina 252900000/14 Tagliasiepe a scoppio HTJ 550, 24.5 cc, Giallo, Lunghezza della lama 60 cm,...
TEENO Tagliasiepi Elettrico 710W Professional Tagliasiepi Lunghezza della Lama 61cm Distanza tra I...
Einhell GH-EH 4245 Tagliasiepi Elettrico, 420 W, 230 V
Einhell 3403200 GC-HH 5047 Tagliasiepi Telescopico Elettrico, Taglio 470 mm, Distanza Denti 20 mm,...
Einhell 3403742 GC-Eh 5747 Tagliasiepi Elettrico, 3100 G, Nero/Rosso, 570 W
9/10
8.6/10
8.6/10
7.8/10
7.6/10
Alpina
TEENO
Einhell
Einhell
Einhell
170,80 €143,45 €
139,00 €56,00 €
49,95 €38,16 €
65,89 €57,32 €
60,94 €35,62 €
OffertaBestseller No. 41
Alpina 252900000/14 Tagliasiepe a scoppio HTJ 550, 24.5 cc, Giallo, Lunghezza della lama 60 cm,...
Alpina 252900000/14 Tagliasiepe a scoppio HTJ 550, 24.5 cc, Giallo, Lunghezza della lama 60 cm,...
Motore a 2 tempi da 24, 5 cc (0, 85 kw)Impugnatura rotante a 180° a 3 posizioniLama a doppia azione da 60 cm
9.0/10
170,80 €143,45 €
OffertaBestseller No. 42
TEENO Tagliasiepi Elettrico 710W Professional Tagliasiepi Lunghezza della Lama 61cm Distanza tra I...
TEENO Tagliasiepi Elettrico 710W Professional Tagliasiepi Lunghezza della Lama 61cm Distanza tra...
【Forbici tagliasiepi TEENO 710W elettrici】 con lama a doppio effetto lunghezza 610 mm, in grado...【Tagliare in 5 angoli】 La maniglia può essere ruotata di 180 ° e ha cinque angoli di presa per...【Sistema di sicurezza】 Triplo pulsante di avvio di sicurezza per prevenire lesioni accidentali....
8.6/10
139,00 €56,00 €
OffertaBestseller No. 43
Einhell GH-EH 4245 Tagliasiepi Elettrico, 420 W, 230 V
Einhell GH-EH 4245 Tagliasiepi Elettrico, 420 W, 230 V
Distanza fra i denti: 16 mmDoppia impugnatura con interruttore di sicurezza e blocco lamaImpugnatura supplementare per una migliore maneggevolezza
8.6/10
49,95 €38,16 €
OffertaBestseller No. 44
Einhell 3403200 GC-HH 5047 Tagliasiepi Telescopico Elettrico, Taglio 470 mm, Distanza Denti 20 mm,...
Einhell 3403200 GC-HH 5047 Tagliasiepi Telescopico Elettrico, Taglio 470 mm, Distanza Denti 20...
7.8/10
65,89 €57,32 €
OffertaBestseller No. 45
Einhell 3403742 GC-Eh 5747 Tagliasiepi Elettrico, 3100 G, Nero/Rosso, 570 W
Einhell 3403742 GC-Eh 5747 Tagliasiepi Elettrico, 3100 G, Nero/Rosso, 570 W
7.6/10
60,94 €35,62 €

Tagliare le siepi può essere molto semplice e rilassante se si possiedono le conoscenze e gli strumenti giusti. La potatura serve essenzialmente a garantire il giusto apporto di luce e aria alle piante, al fine di avere sempre siepi rigogliose, ricche e in salute.

Le siepi sono elementi fondamentali all’interno di un giardino, dove possono svolgere la duplice funzione di protezione e di decorazione. In base alla loro funzione, si distinguono in:

  • Siepi perimetrali
  • Siepi ornamentali

Le siepi perimetrali, solitamente, sono collocate lungo il perimetro di un giardino, sia per delimitare lo spazio, sia per garantire la privacy all’interno del giardino. Le siepi, inoltre, aiutano anche a isolare l’area verde dai rumori provenienti dalla strada e fungono da barriera naturale contro il vento, il freddo o il caldo.

Le siepi decorative sono più basse e servono per decorare il giardino, mettendo in risalto un angolo in particolare, delimitando un vialetto, ecc.

Come tagliare le siepi

Qualsiasi sia la funzione di una siepe, per poter crescere forte, rigogliosa e ordinata ha bisogno di essere potata in maniera regolare.  Tagliare le siepi non si fa solo per un fattore estetico, ma è un’operazione necessaria per garantire la salute e garantire la loro funzione di protezione. Con il termine ‘potatura’, si intendono tutte quelle operazioni volte ad eliminare rami e foglie in eccesso dalla siepe, al fine di favorire il giusto passaggio di luce e di aria al suo interno, dandole, poi, anche un aspetto più ordinato.

Le siepi curate e potate periodicamente hanno un aspetto più rigoglioso, poiché, i raggi del sole penetrando in maniera uniforme al suo interno rendono le foglie più verdi e brillanti. La giusta aerazione, inoltre, tiene lontani funghi e parassiti, responsabili della stragrande maggioranza delle malattie che colpiscono le piante. Per evitare di creare danni irreparabili, però, è importante sapere come fare a tagliare le siepi nel modo giusto e quali strumenti utilizzare a seconda del tipo di pianta e dell’intervento che ci si appresta ad effettuare.

 

Quando tagliare le siepi? In quale periodo dell’anno effettuare la potatura?

Le siepi non sono tutte uguali, ma, al contrario possono essere costituite da diverse essenze e tipologie di pianta, ciascuna con caratteristiche ed esigenze proprie. Allora, quando tagliare le siepi? Qual è il periodo migliore per la potatura? Non esiste una risposta unica. Il periodo e la frequenza con cui bisognerà andare a potare e pulire le siepi del nostro giardino dipenderanno essenzialmente da due fattori: il tipo di pianta e la sua età.

In linea di massima sì può dire che le siepi andrebbero potate circa due volte all’anno (potatura di arieggiamento), alla fine dell’inverno – prima dell’inizio della fioritura primaverile – e alla fine dell’estate.

Questa regola non è sempre valida, poiché, ci sono piante a crescita lenta che possono essere potate anche solo una volta all’anno, mentre c’è ne sono altre con crescita veloce che necessitano di una potatura aggiuntiva in estate. Ci sono poi le piante a fioritura primaverile che vanno potate tra marzo e aprile.

La potatura di arieggiamento serve per consentire la penetrazione della luce anche nelle parti inferiori della pianta, scongiurando malattie e attacchi parassitari. In questa fase vanno eliminati tutti i rami secchi, le foglie e le infiorescenze essiccate e in generale tutte quelle parti della pianta che non sono funzionali, bensì ne ostacolano lo sviluppo.

Quando tagliare le siepi

Il periodo di potatura delle siepi dipende dal tipo di pianta.

Quindi, se pensate di non poter dedicare troppo tempo alla potatura delle siepi scegliete piante a crescita lenta. Se, invece, il giardinaggio è la vostra passione allora potete optare anche per essenze più impegnative come il Lauroceraso (potatura giugno e settembre); il Biancospino (agosto) e le siepi rampicanti che vanno sempre tenute sotto controllo.

Per quanto riguarda le sempreverdi, invece, non c’è un periodo di potatura specifico, ma, va praticata la potatura di mantenimento nell’arco di tutto l’anno, tagliando quando necessario i rami secchi/spezzati e effettuando una “rasatura” delle foglie. Le essenze sempreverdi utilizzate per la creazione di siepi sono il bosso, il lauro, il prunus sempreverde, il viburno, ecc. tutte piante caratterizzate da foglie piccole e a crescita veloce, che intrecciandosi tra loro tendono a creare una struttura solida e compatta.

Pianta/EssenzaAutunno-InvernoPrimavera-Estate
BossoInizio OttobreGiugno
AlloroOttobreInizio Marzo
PhotiniaGiugno
CarpinoSettembreGiugno
BiancospinoInizio Agosto
LaurocerasoSettembreGiugno
TassoMarzo/Aprile
LeylandiiGiugno
OrtensiaSettembreMarzo
LauroSettembreMaggio
Rosa caninaFine ottobre

Ad influenzare il periodo e la tipologia di potatura da attuare, interviene anche il fattore età. A seconda dell’età della pianta, infatti, bisognerà effettuare un diverso tipo di potatura.

Nei primi mesi di vita occorre effettuare una potatura mirata che aiuterà la messa in dimora degli arbusti e favorirà il vigore vegetativo. Le operazioni di potatura messe in atto in questo periodo serviranno a conferire alla siepe la forma e la struttura desiderate.

Nei primi tre anni di vita le siepi vanno tagliate con regolarità, anche 4/5 volte all’anno in base alle esigenze, effettuando operazioni di sfrondamento, sfoltimento e recisione. A partire dal terzo anno, si può procedere con semplici potature di mantenimento due volte l’anno.

Perché tagliare le siepi a ottobre?

In autunno le piante sono in riposo vegetativo, quindi anche eventuali ferite da taglio guariscono più facilmente, ecco perché è consigliabile tagliare le siepi ad ottobre. La potatura autunnale riguarda principalmente le piante ad alto fusto come le conifere e gli arbusti sempreverdi. Da evitare la potatura autunnale delle piante aromatiche, delle siepi a fioritura primaverile, delle ortensie o dei sempreverdi mediterranei. Queste essenza vanno potate in primavera, più precisamente tra marzo e aprile.

Come tagliare le siepi? 5 regole da rispettare

Una volta stabilito il quando, occorrerà chiarire anche il come.

Sapere come tagliare le siepi è molto importante perché può bastare poco, un taglio effettuato nell’angolazione sbagliata, o, la recisione di una gemma, per compromettere irrimediabilmente la funzionalità e la salute delle vostre barriere vegetali.

Come prima cosa, quando si parla di potatura delle siepi, bisogna distinguere tra due metodologie: quella formale e quella informale.

Nel primo caso, con il taglio serve a dare alle siepi forme geometriche e/o decorative e va eseguito su siepi decorative, situate per lo più all’interno del giardino. La potatura informale, invece, riguarda perlopiù le siepi perimetrali, e ha lo scopo di dare alle siepi un aspetto ordinato ed evitare che crescano troppo in altezza.

5 regole per tagliare le siepi

Per non sbagliare ecco 5 regole da ricordare sempre quando si effettua la potatura di una siepe, sia essa decorativa o perimetrale:

  1. Partire sempre dal basso verso l’alto stabilendo la larghezza desiderata alla base.
  2. Fare sempre tagli inclinati o obliqui per garantire l’afflusso dei raggi solari in tutti i punti della recinzione.
  3. Tagliare in prossimità di una gemma o di un nodo.
  4. Usare sempre strumenti disinfettati e affilati.
  5. Evitare i tagli sfrangiati che possono causare malattie fungine.

Come tagliare le siepi dritte?

Il problema principale quando ci si appresta a tagliare le siepi è fare un lavoro ordinato e soprattutto lineare. Non c’è nulla di peggio che avere siepi storte in giardino. Per tagliare le siepi dritte basta seguire qualche semplice consiglio.

Il modo migliore per andare dritto è crearsi delle guide da seguire durante il taglio, tendendo una o più corde da un’estremitá all’altra della siepe. Per i tagli orizzontali sistemate due pali ai lati della siete e tendente una corda parallelamente al suolo, all’altezza che desiderate, quindi, tagliate tutta la vegetazione che esce al di fuori del limite indicato dalla corda.

Questo procedimento è illustrato in maniera semplice ed esaustiva nel video tutorial di Leroy Merlin.

Stesso discorso vale per i tagli verticali, con la differenza che questa volta la corda dovrà essere perpendicolare al suolo e bisognerà fare attenzione a tenere le cesoie parallele alla siepe. Con questa tecnica riuscirete ad ottenere siepi perfettamente dritte e squadrate.

Come tagliare le siepi alte?

Un altro problema da affrontare, quando si tratta di potare le siepi riguarda l’altezza. Le siepi, infatti, possono avere un’altezza variabile che va dai 30 centimetri di quelle più piccole, fino ai 5/6 metri di quelle più alte.

Nel caso delle siepi che delimitano un confine, la legge stabilisce che non debbano superare l’altezza massima di 2,5 metri, ecco perché è necessario potarle regolarmente.

Per tagliare le siepi alte è necessario servirsi di un impalcatura mobile su cui salire per effettuare il taglio con cesoie, seghetto o tosasiepi. Per andare dritto basta seguire il procedimento spiegato nel paragrafo precedente. In alternativa all’utilizzo delle impalcature è possibile usare anche una sega telescopica.

Attrezzi per tagliare le siepi: quali sono e come usarli?

Le operazioni di potatura delle siepi richiedono l’utilizzo di strumenti adeguati:

  • Cesoie
  • Seghetto
  • Tosasiepi elettrico o a scoppio
Potare siepi con tosasiepi elettrico

Il tosasiepi aiuta a velocizzare le operazioni di potatura

Le cesoie servono per effettuare lavori di precisione, tagliare fogliame e rami cresciuti al di fuori dei bordi, mentre, il seghetto va utilizzato soprattutto per tagliare i rami un po’ più spessi. Fondamentale è assicurarsi che le lame siano sempre ben affilate e sterilizzate.

Il tosasiepi, invece, va utilizzato quando la mole di vegetazione da decidere è più abbondante.


Giornalista e web content specialist. Scrivo per il web da diversi anni occupandomi di diversi argomenti tra cui anche di giardinaggio, una delle miei principali passioni. Dopo una formazione di tipo classico con lunga esperienza nei media tradizionali – carta stampata e televisione – la curiosità e la voglia di esplorare settori nuovi mi hanno portata ad avvicinarmi al mondo della comunicazione e della scrittura per il web. Ho quindi approfondito tematiche di Seo, Web Marketing e Social Media Marketing.

7127 7168 7387 7205
Back to top
Migliori Seggiolini per Auto